Associazione Internazionale
Idrogeologi
Sezione italiana

Gruppi di lavoro

ECHN-Italy all'XI° Convegno Nazionale del Gruppo di Geoscienze e Tecnologie Informatiche

L'XI° Convegno Nazionale del Gruppo di Geoscienze e Tecnologie Informatiche (GIT - Geosciences and Information Technologies) della Società Geologica Italiana si è tenuto a Torino, nei giorni 13-15 Giugno 2016.

In quell'occasione, i membri Giovanna De Filippis e Stefania Stevenazzi del gruppo ECHN-Italy hanno partecipato al coordinamento della sessione scientifica Il contributo della modellazione numerica nella caratterizzazione quali-quantitativa delle risorse idriche sotterranee. La sessione è stata patrocinata da IAH-Italy e promossa dal gruppo ECHN-Italy.

Si riporta di seguito la descrizione della sessione e si allega il programma del Convegno.

 

Il contributo della modellazione numerica nella caratterizzazione quali-quantitativa delle risorse idriche sotterranee

Conveners: Elena Cerino Abdin (Politecnico di Torino); Giovanna De Filippis (Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa); Marco Saulo Nannucci (Regione Toscana); Stefania Stevenazzi (Università degli Studi di Milano)

La modellazione numerica applicata all’idrogeologia è divenuta, nel corso degli ultimi decenni, un utile strumento per la caratterizzazione quali-quantitativa della risorsa idrica sotterranea, a diverse scale spaziali e temporali. Le applicazioni della modellazione in ambito idrogeologico sono molteplici e rivestono un ruolo fondamentale per il raggiungimento di diversi obiettivi, tra cui: (i) l’implementazione dei modelli concettuali in diversi contesti idrogeologici; (ii) la pianificazione dello sfruttamento della risorsa idrica sotterranea, legato alla presenza di opere di captazione; (iii) la caratterizzazione di siti contaminanti, consentendo il riconoscimento e l’evoluzione dei plumes di contaminazione; (iv) la valutazione della ricarica degli acquiferi, regolata da scambi tra corpi idrici superficiali e profondi o modificata da impianti di ricarica in condizioni controllate; (v) la valutazione dell'impatto termico sugli acquiferi a breve e a lungo termine nel territorio circostante gli impianti geotermici ad alta e bassa entalpia.

Obiettivo della sessione è presentare casi di studio e contributi scientifici in grado di dimostrare l’affidabilità e l’applicabilità dei risultati di un modello numerico per la gestione e pianificazione della risorsa idrica sotterranea. E’ altresì auspicata la presentazione di tecniche e metodi innovativi che possano fornire un contributo originale al background scientifico in tema di modellazione numerica in ambito idrogeologico.  

Risorse allegate